Monday, 06 September 2021 00:00

Le novità di Windows 11: caratteristiche e nuove funzioni.

Microsoft ha presentato, tramite una live streaming pre-registrata, il nuovo Windows 11, versione completamente rinnovata del sistema operativo desktop. Le novità riguardano, oltre all'interfaccia grafica, anche i metodi di utilizzo e navigazione del sistema. Ecco alcuni tra i cambiamenti più importanti. 

 

La nuova interfaccia grafica di Windows 11

La novità che per prima salterà all'occhio all'utente e' sicuramente la rinnovata interfaccia grafica. In linea generale, il posizionamento dei tasti, dei menu e delle finestre rimane lo stesso, ma tutti gli elementi sono stati aggiornati con un nuovo design più semplice e "moderno", improntato ad un certo minimalismo, che sarà punto focale dell'intera esperienza. Quando si apre una nuova finestra, questa risulterà “spezzata” in due zone: quella laterale sinistra, in cui non mancheranno tutti i tab di navigazione e quella centrale, in cui invece ci sarà il solito piano di lavoro. In quest'ultima si noterà principalmente il nuove design delle icone, più colorare e dettagliate, oltre a quelle delle classiche icone dei software, dei programmi e delle opzioni. La colonna di sinistra invece avrà un design traslucido, molto elegante alla vista e che sarà parecchio influenzato dallo sfondo impostato sul desktop. Le modifiche interesseranno ogni zona del sistema operativo, creando così un sistema omogeneo.

 

Barra delle applicazioni ridisegnata

La barra delle applicazioni in basso caratterizza da sempre i computer Windows e con l'undicesima versione appena presentata, tutto verrà rivoluzionato. Prima di tutto, le icone saranno, di default, posizionate al centro della schermata, anche se dalle impostazioni sarà comunque possibile riportarle a sinistra.

Ovviamente la prima icona a partire da sinistra sarà quella di “Start”, la quale risulterà diversa per molti punti di vista (che di seguito vedremo). Procedendo verso destra si passerà all'icona di ricerca e poi a quella dedicata all'avvio della schermata dei widget. Subito dopo, non mancherà la possibilità di includere tutte le applicazioni e i collegamenti desiderati, così da averli immediatamente a portata di mano.

Il menu “Start” è indubbiamente la sezione del sistema operativo che più ha subito il cambiamento. Una volta avviato infatti, apparirà in alto una barra di ricerca da utilizzare per eseguire una ricerca all'interno di tutto il computer, oppure sul Web. La stessa opzione sarà visibile qualora di decidesse di cliccare sull'icona della lente d'ingrandimento alla destra del menu di “Start”. Subito in basso al suddetto campo di testo, appariranno le applicazioni più utilizzate e quelle utilizzate di recente, così da averle nuovamente pronte all'uso. Presente anche un comodo collegamento utile per aprire una finestra dedicata a tutti i programmi installati (una sorta di launcher delle app). Continuando ancora verso il basso invece, non mancheranno i file aperti e modificati di recente, proprio come la sezione delle applicazioni precedentemente descritta. Scompaiono i “tile” e i widget, i quali sono stati invece spostati in una nuova sezione creata ad hoc. A scomparire è anche la lunga lista di programmi installati, molto spesso poco intuitiva. Indubbiamente un menu “Start” diverso, ma anche più semplice e immediato da utilizzare.

 

Schermata widget e notizie

La nuova schermata dei widget è stata spostata alla destra del desktop e si potrà avviare semplicemente cliccando l'icona dedicata all'interno della barra dei menu. Tale schermata sarà completamente personalizzabile, aggiungendo i widget preferiti e rimuovendo quelli meno utili. Tra i più interessanti troviamo: quello delle liste dei promemoria, del calendario, del meteo, della riproduzione multimediale, della borsa e anche dei risultati sportivi. Questa sarà anche accompagnata dal pannello dedicato alle notizie, riprese dal Web e con la possibilità di mostrare anche quelle “locali” in base alla localizzazione del dispositivo.

 

I nuovi temi di Windows 11

Particolare degno di nota è anche la scelta del tema, il quale potrà essere modificato direttamente dalle impostazioni di Windows. I temi disponibili al lancio saranno sei e tutti avranno delle peculiarità interessanti. Ovviamente il cambiamento più interessante riguarderà la “luce”, visto che non mancheranno dei temi completamente incentrati sulle tonalità più scure, oltre a quelle bianche e azzurre un po' più classiche. Anche la dark mode risulterà quindi più personalizzabile.

Altre novita' riguardano l'integrazione con xBox Game Pass e xCloud, il nuovo Microsoft Store, il Supporto per le app Android, l'integrazione con Microsoft Teams, il multitasking con la creazione di piu' desktop.

 

Requisiti minimi per installare Windows 11

Per poter installare Windows 11 sarà necessario prima verificarne il supporto a livello di hardware. I requisiti di sistema non sono proibitivi ed assicureranno un supporto abbastanza completo e ampio (almeno in teoria). Il processore dovrà infatti essere da almeno 1 gigahertz (GHz) con 2 o più core e architettura a 64 bit. La memoria RAM dovrà essere di almeno 4GB, mentre quella di archiviazione di almeno 64GB. Sarà inoltre necessario un display da 9” con risoluzione HD a 720p o superiore e una scheda grafica compatibile con DirectX 12 / WDDM 2.x.